On Air
Le repliche Dal lunedì al venerdì
Home
  • Home
  • News
  • Lulic evita la stangata: per la procura non è razzismo

Lulic evita la stangata: per la procura non è razzismo

6 Dicembre 2016 News


Non si tratta di razzismo: niente stangata per Lulic. Questo l’orientamento della Procura federale della Figc, affidata da quest’anno al superpoliziotto Giuseppe Pecoraro. Lulic, al termine del derby, aveva detto: “Rudiger due anni fa vendeva calzini e cinture, adesso fa il fenomeno”. Una frase sicuramente pesante, inopportuna, che la stessa Lazio aveva prontamente stigmatizzato. La procura Figc ha aperto subito un fascicolo, acquisendo anche l’intervista televisiva di Mediaset. Pecoraro ha tempo 60 giorni per decidere cosa fare: di sicuro, ci sarà un deferimento, con relativo processo (sportivo). Per la Procura, come detto, non si tratterebbe di un’affermazione razzista anche se Rudiger è nero. In questo caso, il giocatore della Lazio avrebbe rischiato sino a 10 giornate di squalifica (5 con il patteggiamento e un servizio sociale in ambito sportivo). Sarebbe stato il primo caso in serie A con la nuova normativa voluta da Tavecchio.

Fonte: Repubblica.it


Share