On Air
Speciale Campionato
Home
ROME, ITALY - OCTOBER 07:  Senad Lulic of SS Lazio celebrate a winner game after the Serie A match between SS Lazio and ACF Fiorentina at Stadio Olimpico on October 7, 2018 in Rome, Italy.  (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Capitan Lulic, una garanzia

28 dicembre 2018 News


Il 23 ottobre del 2011 Senad Lulic mise a segno, al Dall’Ara il suo primo gol con la maglia della Lazio. Chiuse la partita con un destro imparabile che sancì il 2-0 finale.

A distanza di sette anni e dopo innumerevoli battaglie a difesa dei colori biancocelesti, la storia si ripete in maniera incredibile.

Anche questa volta Senad Lulic segna, a Bologna il gol del 2-0, che regala ai biancocelesti tre punti d’oro.

Ma stavolta la vittoria assume un valore ben più importante per l’esterno sinistro e per la Lazio.

A Bologna infatti Lulic entra nella ristretta cerchia dei calciatori capaci di raggiungere le 300 partite ufficiali con la maglia biancoceleste.

E per festeggiare l’evento si regala un gol d’autore.

Una rete che permette ai suoi compagni di rafforzare il quarto posto, tenendo la Roma a distanza di quattro lunghezze e il Milan a tre.

Bologna gli porta fortuna: in emilia ha siglato la sua prima rete ufficiale con la Lazio, il gol che sancì il suo ritorno in campo dopo il problema al dito della mano nel 2015 e un gol nello scorso campionato: anche dodici mesi fa fu il gol del 2-0. Anche in quell’occasione fu una rete che portò la Lazio al quarto posto.

Lulic è sempre più insostituibile negli schemi di Inzaghi. Esterno sinistro a tutta fascia, interno di un centrocampo a tre, terzino sinistro e, all’occorrenza, mediano o punta esterna.

Inzaghi lo ha utilizzato in tutti i ruoli, sfruttando la sua grande duttilità e lo spirito di sacrificio che lo ha sempre contraddistinto: contro il Cagliari, alla vigilia di Natale era stato premiato come migliore in campo, segnando un gol e percorrendo decine di chilometri sulla fascia sinistra.

A Bologna ha iniziato esterno, per poi chiudere la gara al centro della metà campo, dopo l’uscita di Milinkovic Savic.

Inzaghi sa di poter contare sempre su di lui. E se qualche volta la qualità viene meno, i tifosi laziali possono essere sicuri che la grinta, il carattere e la generosità verranno sempre messe in campo.

Parola di capitan Lulic, l’eroe del 26 maggio. L’uomo delle 300 partite con la maglia della Lazio.


Share